Bio Meran, new entry nel gruppo Crimson Snow

Dopo la felice esperienza nel Club Isaaq


gruppo aziendale Bio Meran

“Siamo già partner del Kiku Variety Management per la mela snack Isaaq®”, spiega il presidente di Bio Meran, Jörg Klotz. “Siamo molto felici di essere il nuovo membro della famiglia Crimson Snow, un gruppo di aziende con gente di qualità, tempi brevi di decisione, che si intende con una stretta di mano: pure noi siamo fatti così”. Il direttore Dietmar Franzelin afferma: “Eravamo alla ricerca di una varietá perfetta per la seconda parte della stagione di vendita e siamo convinti di averla trovata in Crimson Snow: la mela convince per le ottime proprietà di stoccaggio e soprattutto la lunghissima “shelf-life”. Il Club ha una vasta esperienza nelle vendite, i risultati sono impressionanti: il consumatore apprezza il colore rosso porpora attrattivo ed il gusto bilanciato. I retailer sono contenti della facilità nella manutenzione con pochissime perdite. In altre parole, ognuno nella filiera è contento perché ne trae un beneficio”.
Bio Meran è una cooperativa di 22 produttori di mele, con 135 ettari e circa 5.700 tonnellate di raccolto nel 2015; il numero dei produttori e degli ettari in continua crescita dalla recente fondazione; già il 90% della produzione è biodinamica secondo gli standard Demeter e il rimanente 10% è in fase di conversione. La filosofia di base di Bio Meran è quella di produrre avendo cura della natura, operando in modo responsabile e rispettoso. “Ecco il motivo chiave perché questa collaborazione ha grande importanza per il Club Crimson Snow”, spiega Jürgen Braun, amministratore delegato di Kiku Variety Management. “Sostenibilità era giá una parte chiave del nostro bilancio etico; con la nuova entrata di BioMeran, il partner fondatore Fratelli Clementi, i produttori associati altoatesine e noi stessi della Kiku, si è formato un gruppo forte ed innovativo, con occhio di riguardo alla sostenibilità”.
Il gruppo avrà piantato 200 ettari a fine primavera 2016 e 600 nei prossimi 5 anni in Italia, Serbia e Svizzera. Riunitosi in occasione di Fruitlogistica a Berlino, ha fatto il punto sulle strategie dei prossimi anni: le vendite della stagione corrente sono quasi terminate, con ottimi risultati per i produttori; la Crimson Snow Branding sta lavorando per ulteriori attività di promozione che vadano a braccetto con l´attuale supporto degli atleti paraolimpici italiani e la “tennis love story” che ha catturato i media durante i recenti Australian Open.
Il Club Crimson Snow oggi annovera anche i seguenti partner: Fratelli Clementi (Bolzano), Giovanni Rivoira e figli (Piemonte), Sanifrutta (Piemonte) in Italia; Iseppi in Svizzera e Verda Vivo/Agrounija in Serbia.


Pubblica un commento