AZIENDE E PRODOTTI –

Illustri rappresentanti di associazioni europee di produttori e direttori di istituti europei di ricerca in frutticoltura s’incontrano ad Interpoma

INTERPOMA 2012: Fiera internazionale specializzata per la produzione, conservazione e commercializzazione della mela

Interpoma_fiera2 interpoma_fiera2_IMG_0331-Modifica-2_gall.jpg

Ogni due anni Bolzano si trasforma, per tre
giorni, in un’immensa vetrina dell’economia melicola mondiale. Numerosi
rappresentanti del Ministero delle politiche agricole e di associazioni europee
di produttori hanno annunciato la propria partecipazione ad Interpoma, Fiera
internazionale specializzata per la produzione, conservazione e
commercializzazione della mela.

Bolzano, 13 novembre 2012 – Su invito di Assomela e del
Consorzio Mela Alto Adige nel pomeriggio di giovedì 15 novembre i relatori
spiegheranno cosa cambierà nella politica agraria dell’Unione Europea ed
illustreranno le opportunità per la frutticoltura a partire dal 2014.

Georg Kössler, Presidente del Consorzio Mela Alto Adige,
è lieto di poter confermare che: “La Fiera internazionale specializzata
Interpoma è riuscita, nel corso degli anni, ad affermarsi quale attesissimo
punto d’incontro degli operatori del settore”.

Maurizio Gardini, presidente dell’Alleanza delle
Cooperative Agroalimentari, ha commentato:

“Consideriamo da sempre Interpoma una manifestazione
di alto livello, con un programma di conferenze molto interessante ed una
nutrita e qualificata partecipazione di operatori del settore. È per questo che
abbiamo ritenuto, insieme ad Assomela, espressione del sistema cooperativo
italiano, di scegliere proprio Interpoma come sede di una iniziativa di profilo
europeo, ovvero il convegno dal titolo ‘L’ortofrutta Europea alle porte della
riforma – Le opportunità per i produttori e le cooperative europee’ in
programma il pomeriggio del 15 novembre”.

Ennio Magnani, Direttore di Assomela, ha aggiunto:
“Abbiamo scelto consapevolmente Interpoma quale luogo di svolgimento del nostro
convegno proprio perché si tratta della fiera di settore più importante a livello
mondiale e poiché attira operatori da tutti i continenti. La rassegna è un
luogo ideale ove scambiare informazioni ed opinioni. L’Alto Adige e il Trentino
sono considerate due delle zone a coltivazione melicola più significative
d’Europa ed Interpoma rappresenta per tutti coloro che la frequentano una
formidabile opportunità per conoscere le peculiarità del territorio”.

Ad Interpoma interverranno anche numerosi altri
rappresentanti di importanti organizzazioni ed istituti, tra cui i direttori
degli istituti europei di ricerca in frutticoltura EUFRIN, che in Fiera
festeggeranno i 20 anni dell’associazione.

Alla scorsa edizione di Interpoma sono giunti in visita
14.000 operatori provenienti da 60 Paesi. Quest’anno si sono accreditati
visitatori di tutto il mondo che giungeranno, tra l’altro, da Polonia, Iran,
Marocco, Pakistan, Spagna, America, Nuova Zelanda, Austria, Germania, Svizzera,
Francia, Brasile, Turchia, Moldavia, Olanda.


Pubblica un commento