Automazione e qualità –

È stato ufficialmente inaugurato sabato 31 marzo 2012 il nuovo magazzino automatico MIVOR, nato dalla fusione avvenuta il 31 luglio 2007 tra le cooperative Mivo e Ortler.

Mela Val Venosta: Inaugurato il nuovo magazzino MIVOR

MIVOR13.jpg

È stato ufficialmente inaugurato sabato 31 marzo 2012 il nuovo magazzino automatico MIVOR, nato dalla fusione avvenuta il 31 luglio 2007 tra le cooperative Mivo e Ortler.
La MIVOR é una delle cooperative piú importanti nella melicoltura europea: oltre ad essere la cooperativa VI.P con il maggior numero di soci iscritti, è una delle più grandi in termini di stoccaggio, lavorazione e movimentazione mele in Europa. Tra le prime aziende a livello nazionale per la produzione di energia rinnovabile, oggi la MIVOR inaugura l’apertura del nuovo magazzino automatico per un investimento complessivo di 32.741.500,00 €.
Dopo un percorso di 5 anni di modernizzazione, le novità che contraddistinguono la nuova struttura che va ad affiancare lo stabilimento di stoccaggio già esistente sono molteplici:
Ottimizzazione di gestione della merce
La novità maggiore consiste nella totale automazione del passaggio tra la fase di calibrazione e quella di lavorazione/imballaggio. Una volta divise in base a diversi parametri come qualità, peso, calibro e colorazione, le mele vengono stoccate nel magazino di transito automatico e in un secondo tempo prelevate al momento della richiesta di lavorazione: un sistema computerizzato composto da nastri trasportatori e carrelli automatici gestisce la movimentazione del prodotto garantendo il massimo in termini di sicurezza.
Grazie al sistema FIFO (First in, First out), ovvero il prodotto che per primo entra nel magazzino automatico è il primo ad uscire, è assicurato al meglio il mantenimento della freschezza e l’alta qualità delle mele.
Ottimizzazione risorse energetiche
L’energia usata nel magazzino automatico è molto inferiore all’energia utilizzata nelle celle di trasbordo. Inoltre vi è un sistema di recupero di energia dai carrelli automatici, di calore dal compressore frigorifero del magazzino e dall’ impianto di lavaggio per cassoni.
Infine altra energia pulita è ricavata dall’utilizzo dei 4 impianti fotovoltaici.
Ottimizzazione logistica interna ed igiene
Grazie all’adattamento della sala di selezione c’è stata una semplificazione del traffico dei carrelli. Inoltre è stato ampliato l’impianto di lavaggio per cassoni; e inserito un’ impianto filtrante per la depurazione dell’acqua usata.
Entrato a pieno regime dai primi di novembre 2011, il nuovo impianto di Laces, si estende su un’area di 11 ettari e presenta delle caratteristiche davvero innovative per quanto riguarda lo stoccaggio e la movimentazione delle mele, con una capacità di circa 18.500 bins (le tipiche casse in plastica utilizzate per la raccolta della frutta, con una capacità di 300 kg), per un totale al lordo di circa 6.000 t di mele.
Le mele coltivate da MIVOR sono per il 72% Golden Delicious, mentre le varietà rosse, fra cui anche la Gala, la Red Delicious, e la Pinova, costituiscono il restante 28%.
 

MIVOR IN CIFRE
MAGAZZINO AUTOMATICO

 

Descrizione Importo in €
Capacità bins: 18.573 bins
corsie di movimentazione automatica per stoccaggio semplice 6
carrelli automatici 6
Capacità immagazzinamento 100 x 3 bins all’ora
Capacità rimozione dal magazzino vendita bins 80 x 3 bins all’ora
Capacità rimozione dal magazzino sala di confezionamento: 80 x 3 bins all’ora

            
 

DATI CHIAVE SELEZIONATRICE

 

Attrezzatura tecnica 10 corsie, 66 canali, 5 sistemi di riempimento
Massimo sfruttamento

– 2 turni, circa 200-220 giorni all’anno

– Capacità oraria: 85 bins da 300 kg l’uno per Golden Del.; 105 bins da 300 kg l’uno per le varietà rosse

  


Pubblica un commento